Volantino Metro - 7.11.2019 - 31.12.2019 - NON È PIÙ VALIDO *

Volantino Metro

7.11.2019 - 31.12.2019 - NON È PIÙ VALIDO *

1 ... 22 ... 32
Volantino Metro - 7.11.2019 - 31.12.2019. Pagina 22.
1 ... 22 ... 32

Scorri il volantino Metro valido dal giorno 7.11.2019 al giorno 31.12.2019 per vedere le ultime offerte. In 32 pagine del catalogo più recente trovi i prodotti migliori della categoria Ipermercati e supermercati. Se vuoi risparmiare sulla tua prossima spesa da Metro, non dimenticare di sfogliare tutto il catalogo da pagina 1 a pagina 32. Se vuoi fare la spesa in modo intelligente e risparmiare sui tuoi prossimi acquist, non perdere l'ultimo catalogo ricco di prezzi eccezionali e fantastici sconti. Visita Tutti Sconti ogni giorno per on perdere le promozioni offerte dai tuoi rivenditori preferiti.

IL RE DEI DISTILLATI DI VINO Cognac COME CONOSCERLI MEGLIO E SERVIRLI Ogni cognac è un brandy, ma solo il brandy nato in Charente è cognac. Il Re dei distillati di vino frutto dell’ingegnosità dell’uomo e della generosità della Natura. I vitigni per la produzione del cognac sono esclusivamente a bacca bianca e il principale è l’Ugni Blanc, corrispondente del nostro Trebbiano. GUIDA COGNAC COME RACCONTARE IL COGNAC E LE SUE PAROLE IN ETICHETTA AOC - APPELATION D’ORIGINE CONTROLÉE INVECCHIAMENTO GRANDE CHAMPAGNE VS - “VERY SUPERIOR” FINE CHAMPAGNE VSOP - “VERY SUPERIOR OLD PALE” ZONE DI PRODUZIONE Le zone di produzione, in francese “crus” XO - ”EXTRA OLD” Corrispondente della nostra DOC (denominazione di origine controllata), che certifica la zona di origine e delimita la raccolta delle materie prime utilizzate per la produzione che rispetta anche uno specifico disciplinare. 1° cru del cognac, che dà origine ai distillati più complessi e con maggiore attitudine all’invecchiamento. Il 17% della produzione totale di cognac proviene da questa zona. Blend dei primi due cru della Champagne, (minima percentuale di Grand pari al 50%). Prodotto esclusivo che viene proposto solo da alcune maison storiche. del Cognac sono state disciplinate nel 1938 e corrispondono a: Grande Champagne, Petite Champagne, Borderies, Fins Bois, Bons Bois, Bois Ordinaires. Petite e Grande Champagne sono le due aree di maggior pregio della denominazione. La sigla che troviamo sulla bottiglia riguarda l’età minima del cognac più giovane della miscela, per cui tutto il suo contenuto ha come minimo l’età promessa in etichetta. Questo cognac comprende acquaviti con un primo grado di invecchiamento (minimo 2 anni). Rappresenta un buon compromesso per l’avvicinamento alla degustazione del distillato. La materia prima, il vino è ancora molto evidente al naso. Rappresenta cognac invecchiati almeno 4 anni. Hanno maggiore morbidezza rispetto al VS e cominciano ad esprimere in bocca la complessità e setosità tipica del cognac. Invecchiamento minimo superiore ai 10 anni. L’XO, in generale può contenere nelle etichette più prestigiose, anche distillati invecchiati 60 anni. In questi cognac la materia prima cede il posto ai profumi del legno aumentando l’eleganza e l’intensità del distillato. COME SI SERVE E COME APPREZZARNE GUSTI E PROFUMI Il Cognac è una categoria che racchiude una versatilità di profili aromatici. Potrebbero essere morbidi e avvolgenti da degustare o perfetti mixer da cocktail. L’importante è che incontri sempre alla perfezione il proprio palato. Di seguito le varie modalità di servizio per apprezzare al meglio questo distillato: LISCIO O “NEAT” Servito a temperatura ambiente senza aggiunta di altri elementi, in calici da degustazione. La modalità che meglio si adatta a questi distillati, soprattutto quelli molto invecchiati (VSOP, XO) per apprezzarne il ventaglio aromatico. Non è consigliabile riscaldare il bicchiere per non alterare la struttura aromatica del liquido. CON GHIACCIO O “ON THE ROCKS” Il ghiaccio, unico cubetto che riempia l’intero bicchiere, aiuta la bevuta di un distillato con una gradazione alcolica molto importante, ammorbidendo il palato e attenuando i sapori. Un’alternativa se si desidera l’effetto freddo senza diluizione, è il servizio con aggiunta di piccole pietre refrigerate. CON TONICA IN MIXOLOGY I cognac più giovani (VS, VSOP) sono diventati un successo anche nel momento aperitivo, bevuti semplicemente con un gran cubetto di ghiaccio e tonica per rendere la bevuta più fresca e facile. Per il suo essere “una miscela di diversi cru” il cognac si presta benissimo alla miscelazione. I più giovani (VS) nei long drink con ad esempio lime e menta fresca. I più invecchiati e quindi con aromi legnosi più persistenti nei classici come il Sazerac. BEVI RESPONSABILMENTE 22 Offerte dal 7.11 al 31.12.2019

Volantini Metro

I volantini più ricercati