Volantino Alitalia dal 1 al 31 marzo 2020 - pagina 39 - NON È PIÙ VALIDO

1 ... 39 ... 165
Volantino Alitalia - 1/3/2020 - 31/3/2020. Pagina 39.
1 ... 39 ... 165

Scorri il volantino Alitalia valido dal giorno 1/3/2020 al giorno 31/3/2020 per vedere le ultime offerte. In 164 pagine del catalogo più recente trovi i prodotti migliori della categoria Altri. Se vuoi risparmiare sulla tua prossima spesa da Alitalia, non dimenticare di sfogliare tutto il catalogo da pagina 1 a pagina 164. Se vuoi fare la spesa in modo intelligente e risparmiare sui tuoi prossimi acquist, non perdere l'ultimo catalogo ricco di prezzi eccezionali e fantastici sconti. Visita Tutti Sconti ogni giorno per on perdere le promozioni offerte dai tuoi rivenditori preferiti.

 
 
ARCHIVI DELLA SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E DEL PAESAGGIO WOW ➝ Italian Excellence 28ESIMA EDIZIONE © MARINA MILITARE Il Collegio Navale Militare Morosini di Venezia, a sinistra, e il Borgo di Santa Maria di Agira (Enna), a destra. The Morosini Military Naval School in Venice, on left, and Santa Maria di Agira a medieval village in the province of Enna, on right. THOSE HIDDEN BEAUTIES QUELLE BELLEZZE NASCOSTE MARIO MILLAURO Insieme alla primavera arriva una tradizione che si rinnova ormai dal 1993, quando i volontari del Fondo Ambiente Italiano (FAI) istituirono le Giornate FAI. L’appuntamento, che si svolge proprio durante il primo weekend di primavera, è dedicato alla riscoperta del nostro sconfinato patrimonio storico, artistico e culturale. La ventottesima edizione, in programma sabato 21 e domenica 22 marzo, coinvolge tutto il Belpaese con 1150 luoghi divisi in ben 430 città tra Nord e Sud. Numeri importanti e sempre in crescita come i visitatori: solo nell’ultima edizione la manifestazione ha contato 770mila presenze per un totale, in 27 anni di storia, che si aggira intorno agli 11 milioni. L’evento si pone gli obiettivi di tutelare e valorizzare il patrimonio storico, artistico e paesaggistico italiano e così, all’ingresso di ogni luogo, verrà chiesto un contributo facoltativo a supporto della Fondazione. I luoghi aperti straordinariamente al pubblico variano da dimore nobiliari, castelli, musei inediti fino ad aree archeologiche, fabbriche antiche e borghi, luoghi solitamente inaccessibili o ai più sconosciuti. Ognuno di questi ha una storia da raccontare e tante curiosità da scoprire. Partendo da Roma dove si potrà ammirare il Complesso Monumentale di Santo Spirito in Sassia. Quest’area era anticamente occupata dagli “Horti” di Agrippina Maior, costruzioni imperiali, ampi giardini che dal Gianicolo proliferavano sulla riva destra del Tevere. In alcuni ambienti sottostanti all’antico Ospedale Santo Spirito sono ancora visibili resti di pareti di opus reticulatum, pavimenti a mosaico, sculture e affreschi. A Firenze, invece, sarà aperto al pubblico il villino che ospita la Fondazione Carlo Marchi e la sua invidiabile collezione. 700 pezzi tra cui spiccano fondi oro, opere dei Macchiaioli, sculture classiche e frammenti rinascimentali, che fin da inizio secolo scorso vengono raccolti dai fratelli Marchi, celebri industriali e amanti d’arte. Nonostante i restauri in essere, a Bari sarà aperto l’ingresso del Kursaal Santalucia, edificio liberty tra i più belli in città e al cui interno vive un teatro molto apprezzato sin dal 1927, anno della sua inaugurazione. Oltre ai tanti luoghi caratteristici del passato, ci sarà anche la possibilità di fare un salto nel futuro. Come ad esempio a Milano con l’apertura speciale del cantiere della Torre PwC; sarà così possibile entrare nell’edificio che, già quest’anno con il termine dei lavori, sarà espressione di una nuova cultura organizzativa e di un nuovo modello di lavoro. Questi sono solo alcuni dei tanti luoghi che faranno parte dell’iniziativa che coinvolge molte altre città del Paese. (Jacopo Pascone) ● MARIO MILLAURO. March 21 – 22 the FAI Spring Days are back to rediscover the best of Italian heritage fondoambiente.it 38 _ ULISSE _ marzo 2020 MARK HEURTAUT TRATTA DA FLICKR Il 21 e 22 marzo tornano le Giornate FAI di Primavera, per riscoprire il meglio del patrimonio italiano DA NORD A SUD Porte aperte anche a Torre del Palazzo della PP.TT. e Mosaici Ceramici a La Spezia, a sinistra. Interessante anche la visita a Porta Nuova di Palermo, sopra, e al Castello di Quart (Aosta), in alto a destra. Also open to the public is Torre del Palazzo della PP.TT and the ceramic mosaics in La Spezia, on left. Worth a visit are also Porta Nuova in Palermo, above, and Castello di Quart (Aosta), top on right. A seasonal tradition began in Italy in 1993, when the volunteers of the foundation known as the Italian Environmental Fund (FAI) established the so-called “FAI Days”. Thanks to this initiative the first weekend of spring is now dedicated to the rediscovery of the practically limitless Italian historical, artistic and cultural heritage. The twenty-eighth edition, scheduled for Saturday the 21st and Sunday the 22nd of March 2020, involves 1,150 sites in 430 different cities throughout the whole length and breadth of the Belpaese. These figures are always growing, as are the numbers of visitors. In fact there were 770 thousand participants in the last edition alone, bringing the total number of people, over the event’s 27 years of history, to around 11 million. The objective of the “FAI Days” is to protect and enhance the historical, artistic and natural beauty of Italy and so, at the entrance to each location, visitors are asked to make a discretionary contribution to support the foundation. The sites that are exceptionally opened to the public include aristocratic residences, castles, museums, archaeological areas, ancient factories and villages, most of which are usually inaccessible and largely unknown. Each of these places has its own story to tell and many curious facts to be discovered. To mention only a few locations that will be open to the public this year the monumental complex of Santo Spirito in Sassia in Rome is a good place to start our brief journey of discovery. During the Roman Empire this was the site of the “horti” of Agrippina Maior, an extensive complex of private gardens that extended from the Janiculum Hill to the right bank of the Tiber. In several underground rooms below the ancient Santo Spirito Hospital, the remains of ancient walls built in the opus reticulatum technique, mosaic floors, sculptures and frescoes can still be seen admired. Meanwhile, in Florence the villa that houses the Carlo Marchi Foundation and its enviable art collection will be opened. It contains 700 artworks, including classical sculptures, panel paintings with gold backgrounds, Renaissance masterpieces and nineteenth century works by the Macchiaioli painters. They were acquired starting in the early 20th century by the Marchi brothers, celebrated industrialists and art lovers. In addition, further south in Bari, it will be possible to visit the Kursaal Santalucia, despite renovations that are currently underway. This is one of the city’s most beautiful buildings in the Liberty style (the Italian variant of Art Nouveau) and it has been the location of a prestigious theater since its inauguration in 1927. In addition to tours retracing the many characteristic historic sites, one can also choose to jump into the future: in Milan, for instance, with the special opening to public of the Torre PwC construction site; visitors will have the opportunity to enter the building which, once the renovation is complete, will be the symbol of a new organizational culture and a new work model. These are some of the countless sites that will be included in the initiative which involves many other cities in Italy. ● ULISSE _ marzo 2020 _ 39

Volantini Alitalia

I volantini più ricercati